Close
logo-unesco
stemma-vescovo-castellucci
stemma-papa-francesco
Duomo di Modena, facciata

Modena, città d’arte

Per conoscere Modena il metodo migliore è quello di visitarla: oltre al Duomo si possono ammirare il Palazzo Ducale, sede dell’Accademia Militare, la Palazzina del Giardino Ducale, le tante chiese e piazze del Centro, la Galleria Estense, la Biblioteca Estense (dove si può ammirare la preziosissima Bibbia di Borso d’Este), il Museo Casa Natale Enzo Ferrari, il Novi Ark, il Museo civico archeologico, il Teatro Comunale, la chiesa di San Vincenzo (Pantheon degli Estensi), e altri luoghi caratteristici.
Esistono già diversi siti Internet che ne parlano: segnaliamo comunque il sito del Comune di Modena, tra i primi ad essere attivati nel settore delle Amministrazioni Locali e denso di informazioni e contributi per prepararsi già da casa una visita completa a questa città. Se poi vorrete soffermarvi nella nostra Provincia qualche giorno in più (segnaliamo, tra i tanti luoghi di interesse: l’Abbazia di Nonantola (il cui cantiere di ripristino post-sisma del 2012 è in piena attività) con l’annesso museo, il Museo della Ferrari a Maranello; il Museo della Bilancia a Campogalliano; la zona di Vignola, famosa per i castelli e i ciliegi; la città di Sassuolo, con il suo Palazzo Ducale e le sue piastrelle; la città di Carpi, con la sua piazza e il Castello dei Pio; la città di Mirandola, i diversi paesi del nostro Appennino, meta di sciatori ed escursionisti amanti della natura e dei sapori semplici, …) avrete solo l’imbarazzo della scelta.

Come arrivare
Arrivare a Modena è molto semplice: si trova all’incrocio di diverse strade di grande comunicazione (A1-Autostrada del Sole, A22-Autostrada del Brennero, Via Emilia e Statale dell’Abetone e del Brennero) ed è collegata alle maggiori città italiane da treni frequenti. La vicinanza all’Aeroporto Marconi di Bologna rende agevole il collegamento anche dalle maggiori città europee.

In auto
Per chi usa l’autovettura, Modena dispone di tre uscite autostradali (Modena Nord e Modena Sud sull’A1, Modena-Campogalliano sull’A22). E’ possibile anche giungere in città utilizzando la Statale 9 Via Emilia (da Milano-Parma e da Rimini-Bologna), la Statale 12 dell’Abetone e del Brennero (da Lucca-Pistoia e da Verona-Trento), le diverse strade provinciali ex-Anas che congiungono Ferrara, Mantova e l’Appennino con la città.
Per giungere in Duomo è sufficiente seguire le indicazioni per il centro cittadino. Tutto il Centro Storico è soggetto a limitazioni di traffico, ma attorno all’anello costituito dai Viali esistono diversi posti auto a pagamento. Esistono inoltre due grandi parcheggi gratuiti: Parco Novi Sad – Piazzale Giovani di Tien-An-Men (Area Stadio) e Viale Sigonio (Area ex-Amcm) da cui è possibile giungere in centro in circa 10 minuti a piedi o servirsi dei mezzi pubblici. Infine è disponibile il parcheggio interrato a pagamento “Centro” (Parco Novi Sad), con capacità di 1.200 posti auto, da cui è disponibile una navetta per il centro, con fermata in prossimità della Cattedrale.

In treno
La Stazione di Modena è collegata frequentemente a diverse città Italiane (circa ogni 30 minuti con Bologna, da cui è possibile raggiungere Roma, e circa ogni ora con Milano) e ad alcune città europee con un solo cambio (come Parigi, Zurigo e Monaco di Baviera): per informazioni sugli orari consultate il sito ufficiale di Trenitalia.
Inoltre è possibile raggiungere Modena con il servizio Italobus di NTV dalla stazione AV Mediopadana di Reggio Emilia in coincidenza con i principali treni ad alta velocità in arrivo da Torino-Milano e Napoli-Firenze-Roma: info sul sito di Italo.

Dalla stazione è possibile raggiungere il Duomo con le linee di trasporto pubblico:
– n.11/11A, dir. Zodiaco (tutti i giorni);
– n.7, dir. Policlinico-Gottardi (dal lunedì al sabato mattina).
I biglietti possono essere acquistati presso gli sportelli Seta sul piazzale della stazione oppure direttamente sui mezzi pubblici; per informazioni sugli orari, sui percorsi e sui biglietti speciali per turisti consultate il sito ufficiale di Seta, Società Emiliana Trasporti Autofiloviari.

E’ possibile anche servirsi dei taxi: sono presenti sia davanti alla stazione ferroviaria, che in prossimità della Cattedrale (Piazza Matteotti).

In aereo
L’Aeroporto G. Marconi di Bologna (ben collegato con diverse città italiane ed europee), è a soli 45 minuti di macchina da Modena. Inoltre, la Società di trasporto pubblico locale Seta ha in attivo una linea diretta plurigiornaliera, Aeroporto Marconi – Modena Autostazione (Aerbus) che ogni 2 ore collega Modena con l’Aeroporto. Per info: www.setaweb.it

In autobus
Alcune linee private, anche low-cost, collegano Modena con diverse città italiane. Fermate disponibili c/o la Stazione ferroviaria di Trenitalia, l’Autostazione Seta e il parcheggio di interscambio di via Gottardi.

Ospitalità
L’ospitalità dei modenesi è nota a tutti. Per informazioni l’ufficio Informazione e Accoglienza Turistica è a vostra disposizione lunedì dalle 15.00 alle 18.00, da martedì a sabato dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00, domenica e festivi dalle 9.30 alle 12.30. Contatti al numero telefonico (+39) 059/2032660 oppure via web www.visitmodena.it.

Modena fa parte del Circuito Città d’Arte della Pianura Padana. Per informazioni su pacchetti viaggio e informazioni turistiche: www.circuitocittadarte.it